TROPEA – Nel prossimo giorno di Capodanno, si chiuderà l’anno mottoliano indetto e voluto dalla famiglia Oblata e dalla Diocesi di Mileto- Nicotera – Tropea per ricordare don Francesco Mottola, in occasione dei 50 anniversario della sua salita al cielo.

L’evento avverrà con una solenne concelebrazione presieduta dal Vescovo Luigi Renzo, presso la concattedrale alle ore 11,00.

«E’ stato un anno intenso e ricco di iniziative, – afferma don Francesco Sicari – che ha visto pellegrini ai luoghi di don Mottola migliaia di persone e di fedeli provenienti da tutto il territorio diocesano e dalla Calabria intera. Bambini, ragazzi, giovani, famiglie, anziani, ammalati, seminaristi, sacerdoti e Vescovi provenienti da tutta la Regione hanno visitato in questo anno la casa natale del prossimo Beato, la prima casa della carità e hanno sostato in preghiera dinanzi alla tomba, nella Concattedrale di Tropea. Molti giubilei di categoria e tanto entusiasmo e gioia che ha contagiato gli stessi tropeani, concittadini di Don Francesco Mottola».

Mons. Renzo, inoltre, in una lettera inviata per la circostanza ai sacerdoti della diocesi, scrive «Con la celebrazione del primo gennaio vorremmo da una parte esprimere la nostra gratitudine al Signore per l’abbondanza di grazia concessaci durante l’anno giubilare trascorso, ma contemporaneamente vorremmo anche dare inizio al nostro cammino di preparazione che ci porterà alla Beatificazione del nostro Venerabile».

Proprio per questa attesa importante nonché gratificante per tutto il popolo della chiesa tropeana, vibonese e calabrese, sono già iniziati i primi incontri di preparazione in vista del grande evento della Beatificazione. In effetti, anche il numero della rivista Parva Favilla che viene distribuito in questi giorni, si presenta, come edizione speciale, con una veste tipografica a colori ed è tutto dedicato all’annuncio della beatificazione.

«Sarà dunque il 2020 un anno intenso da vivere ancora – afferma inoltre don Sicari – guardando all’esempio di questo umile sacerdote di Tropea che la Chiesa eleverà agli onori degli altari, riconoscendo così la santità della sua vita».

Nel frattempo, il prossimo 3 gennaio, la famiglia Oblata si riunirà per ricordare la nascita di don Mottola, avvenuta a Tropea nel 1901 e per l’occasione il postulatore della Causa di Beatificazione don Enzo Gabrieli presiederà una solenne celebrazione eucaristica, alle ore 17.30 nella Concattedrale, alla quale tutti sono invitati a partecipare.

 

Vittoria Saccà