Attività

Attività condotte in adesione alle finalità statutarie

La Fondazione è intitolata al Servo di Dio don Francesco Mottola, Fondatore delle Case della carità, teologo, mistico, poeta e innamorato della Calabria, nato a Tropea il 3 gennaio 1901 ed ivi morto il 29 giugno 1969. Il 17 dicembre 2007 il “Servo di Dio” don Mottola è stato proclamato “Venerabile” da papa Benedetto XVI; il processo di beatificazione è attualmente nella fase conclusiva presso la Congregazione per le cause dei santi in Vaticano.
La Fondazione, nata nel 1998 a Tropea per iniziativa di un gruppo di laici impegnati nel sociale ritrovatisi nel GEC (Gruppo Ecclesiale Calabrese), raggiunto l’accantonamento previsto di L. 200 milioni, si è dotata di un nuovo Statuto rogato il 19.07.2000 dal Notaio Gennaro Anania. Fondatore e primo Presidente è stato il sindacalista della CISL Nicola Di Napoli, Cittadino onorario di Tropea, al quale è succeduto il dott. Albino Gorini Presidente nazionale della CISL Agricoltura, e poi il dott. Alfredo De Grazia, infine, dal 20 ottobre 2016, il prof. Paolo Martino. Dal 2001 è iscritta nel registro prefettizio delle persone giuridiche.